Sfilate concentrate

Le sfilate sono terminate e il popolo fashion ha riposto il “Ciao amore” nella borsetta e l’isteria di presenziare e di postare nel cassetto. I protagonisti però non sono stati gli esibizionisti ma i vestiti, quindi vi farò un breve excursus di tutto quello che ha attratto il mio sguardo di queste passerelle del prossimo autunno.

GUCCI

Ad Alessandro Michele, stilista di Gucci, va il premio per il look più importabile. Anche se vorrei comunque quella muta luccicante con la canotta e gli short, per andare dove, non so, ma il like è assicurato.

_GUC1200_20170222174424

DOLCE & GABBANA

I ragazzi da qualche stagione hanno finito le idee e così riempiono le loro passerelle di gente nota a caso.

_DOL2160_20170226202816

SAINT LAURENT

Anthony Vaccarello sta riuscendo meglio di Slimane a fare quello che avrebbe voluto fare Slimane. Io vorrei tutta la sua sfilata, dalla prima all’ultima uscita, dai mini abiti ai maxi stivali, dai pantaloni skinny alle maglie trasparenti.

_YSL1459_20170301003707

_YSL1592_20170301003641

_YSL0885_20170301003323

BALMAIN

“Noi, le ragazze dello zoo di Balmain” avrebbe potuto essere il titolo della sfilata.

_MON0370_20170302203705

_MON0886_20170302203822

VALENTINO

Pierpaolo Piccioli ha puntato sul monacale, tanto per cambiare, suor Valentina.

_VAL0033_20170305184526

 (Immagini da vogue.it)

Leave a Reply

Your email address will not be published.