Icone di stile

Le icone di stile che riempiono i mezzi di comunicazione pop, dalla televisione ai social, sono quasi sempre vestite demmerda. La più famosa di tutte, Chiara Ferragni, è riapparsa dopo la gravidanza con alcuni chili in più, tutti posizionati sulle tette e con la canottiera della salute di Intimissimi, per la serie: se è fashion lei, io sono la fata turchina. E così, capita che sia apparsa in tv Alessia Marcuzzi, una che non solo è una conduttrice, ma è anche una blogger di moda seguitissima, diventata icona di stile di tante, probabilmente cieche e senza la possibilità di vedere che lei per prima si vesta al buio e lo ha dimostrato con il completo maschile, per nulla serale, per nulla attraente e che non la valorizzava, anzi, la ridicolizzava. In tv, la starlette con la stylist ubriaca è quasi un must, poche sono quelle capaci di azzeccare qualche look, e rarissime sono quelle ben vestite.

Anche i social sono pieni di gente pagata per promuovere capi mal abbinati e mal indossati. Tamarre di prima categoria che grazie ad un paio di sponsorizzazioni e di visualizzazioni, diventano modelli d’ispirazione per altrettante tamarre. Gente che se ne intende di stile quanto me di ippica. D’altronde comandano i numeri e le improbabili icone di stile contemporanee.

Leave a Reply

Your email address will not be published.