JPG per OVS

Da oggi Jean Paul Gaultier, o meglio una sua collezione, è in vendita da OVS. Prima che accorriate in massa, pronte a prendervi a mazzate pur di avere un pezzo dell’ex enfant prodige francese, riflettete bene, che un abito di Gaultier a 80€ non si è mai visto e Babbo Natale non esiste. Queste collaborazioni tra catene low cost e griffe sono sempre più appannate e sono lontani i tempi di Lagerfeld per H&M. Diffidate da giornali e giornaletti, siti e sitini, blogger e it-girl vere o presunte che cercheranno di vendervi come “wow” l’ultima trashata. Cercheranno di convincervi che durante le prossime feste natalizie sarete perfette in JPG per OVS, ma non fatevi fregare, che Halloween è passato e carnevale è ancora troppo lontano. Cercheranno di dirvi che anche la top Bianca Balti ha sfilato sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia con un pezzo della collezione in anteprima per invogliarvi, ma se stava già piuttosto di merda a lei quel trench lungo dietro e corto davanti, figuratevi se poi non siete la Balti. E soprattutto, ma dove cazzo credete di andare vestite così??

Lasciate perdere, datemi retta, la qualità si paga e se non potete spendere per un vero Gaultier, troverete di meglio in un onesto Zara. Quelle a cui vedete indosso quegli abiti lì, sono pagate per farlo, ed è l’unica ragione plausibile per indossare cotanta bruttezza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.